2° Torneo di Showdown “Abilmente sportivi

Dal 3 al 5 marzo presso Hotel Santa Loja a Tito (PZ) si terrà il secondo Torneo di Showdown “Abilmente sportivi”.

Dopo il successo della prima edizione indetta dalla Fispic e curata dall’Asd Non Vedenti Lucani, che ha visto la partecipazione di 34 atleti provenienti da tutta Italia, quest’anno si contano ben 85 partecipanti.

Si tratta di una manifestazione sportiva importante, che a livello nazionale ed internazionale sta avendo un grande riscontro e che Salumi Emmedue ha deciso di sostenere: “Speriamo sia un’occasione per sensibilizzare i cittadini alle problematiche dei non vedenti. È proprio attraverso lo sport che si può capire meglio l’importanza del rispetto delle regole e dell’avversario, e in questo caso, si deve capire anche la condizione di chi è meno fortunato”.

Emmedue donerà, infatti, a tutti i partecipanti i suoi prodotti e metterà in palio premi speciali per i primi tre classificati nella categoria femminile e maschile, per l'atleta più giovane e meno giovane.

Ma cos’è di preciso lo Showdown? Due giocatori si sfidano da un tavolo dotato di sponde laterali. Alle estremità del tavolo ci sono due porte e lo scopo è mandare la pallina sonora nella porta dell’avversario grazie all’ausilio di due racchette. Insomma, il principio del gioco potrebbe essere paragonato al tennis da tavolo.

Lo Showdown è solo uno dei cinque sport per non vedenti, gli altri sono il Goalball, disciplina paralimpica, il Torball, il calcio a 5 per non vedenti e il calcio a 5 per ipovedenti.